domenica, Maggio 26, 2024
 

Quali sono le regole igieniche da rispettare in farmacia?

La pandemia di covidone-19 è stata l’occasione per ricordare a tutti le regole di base dell’igiene e, soprattutto, per evidenziarne l’utilità. Nella vostra farmacia, voi e il vostro personale siete direttamente esposti alle malattie infettive. È quindi essenziale adottare buone pratiche, per garantire la vostra salute e quella dei vostri clienti.

Fu all’inizio del XIX secolo che l’igiene delle mani emerse come metodo fondamentale per prevenire la trasmissione dei germi. Ignace Philippe Semmelweis, un ostetrico ungherese, dimostrò che il lavaggio delle mani dopo un’autopsia riduceva significativamente il numero di decessi causati dalla febbre puerperale nelle donne dopo il parto. Il lavaggio regolare delle mani è oggi più comune che mai ed è obbligatorio nelle strutture sanitarie e assistenziali. Nonostante ciò, circa 2.000 decessi all’anno sono attribuibili a infezioni associate all’assistenza sanitaria (HCAI), secondo l’unità Igiene, prevenzione e controllo delle infezioni del Cantone di Vaud.

Voi e il vostro team

Come sapete, molte malattie infettive possono essere trasmesse attraverso lo sputo (starnuti, tosse) o il contatto con una persona infetta. Se uno dei vostri dipendenti è malato, potete adottare una serie di semplici misure per prevenire il rischio di contaminazione. È necessario indossare una mascherina, ormai diventata una pratica standard, per chiunque manifesti sintomi (raffreddore, mal di gola, ecc.). Naturalmente, baci e strette di mano tra i membri del team, siano essi sintomatici o meno, sono fortemente sconsigliati. Durante la pandemia, la maggior parte delle farmacie ha coperto i propri banconi con pannelli di plexiglas; lasciarli al loro posto garantisce un’efficace protezione bidirezionale contro molti agenti patogeni. Tutto il personale deve lavarsi regolarmente le mani (con acqua e sapone o con una frizione idroalcolica), farsi tagliare le unghie e indossare ogni giorno un camice pulito (lavato ad almeno 60°C). Le mani devono essere asciugate con asciugamani di carta monouso. Se non l’avete ancora fatto, vi consigliamo di affiggere dei cartelli che riassumano le varie misure igieniche da osservare.

La vostra farmacia

Se volete che i vostri locali siano il più possibile igienici, la pulizia quotidiana è essenziale. Le regole da rispettare sono simili a quelle stabilite nell’ordinanza del Dipartimento federale dell’interno (DFI) sull’igiene nelle attività alimentari. I locali devono essere “progettati e disposti in modo da garantire buone pratiche igieniche ed evitare qualsiasi contaminazione”: pavimenti, pareti e qualsiasi altra superficie “devono essere perfettamente mantenuti, facili da pulire e da disinfettare se necessario”.

Per questo motivo, i pavimenti devono essere progettati per resistere ai detergenti. I banconi, le maniglie delle porte, le tastiere dei computer e dei POS, le penne e così via – in altre parole, tutto ciò che può essere stato toccato dal vostro team e/o dai vostri clienti – deve essere accuratamente disinfettato. Non dimenticate che le imprese di pulizia sono specificamente qualificate per questo compito! A seconda dei servizi offerti ai clienti (vaccinazioni, screening e monitoraggio del diabete, misurazione della pressione sanguigna, test allergici, ecc.), è necessario pulire anche le aree e le attrezzature dedicate a questi diversi servizi; i sedili e le attrezzature dovranno essere disinfettati tra un paziente e l’altro, utilizzando ad esempio salviette pre-umidificate.

Preparazione e conservazione dei farmaci

Anche se talvolta sottovalutato, il rischio di infezione legato alla preparazione e alla conservazione dei farmaci esiste. Oltre a lavarsi le mani secondo le buone pratiche, gli addetti alla composizione devono indossare abiti da lavoro puliti, comprese soprascarpe, guanti, cuffia e mascherina. Secondo le regole di buona pratica per la dispensazione dei farmaci,Secondo le regole di buona pratica per la dispensazione dei farmaci, redatte dall’Associazione Svizzera dei Farmacisti Cantonali, i farmaci in confezione primaria devono essere preparati su una superficie di lavoro adeguata, ordinata e pulita; i farmaci non in confezione primaria (che non vengono dispensati contemporaneamente, cioè con meno di 24 ore di anticipo) devono essere preparati in un’area separata. La superficie di lavoro deve essere pulita prima e dopo ogni utilizzo. Le aree di preparazione e conservazione devono essere riservate esclusivamente a queste funzioni (ad esempio, è vietato mangiare).

La legge prevede anche che i farmaci siano conservati separatamente dagli altri prodotti, alle condizioni prescritte dai produttori; i locali e le attrezzature di conservazione (come i frigoriferi) devono essere sottoposti a regolare manutenzione per garantire la qualità del prodotto. Va da sé che i locali di preparazione e conservazione non devono mai essere accessibili ai clienti. È fondamentale garantire il rispetto delle misure igieniche nella vostra farmacia. Ne va della salute dei clienti e del personale! Sebbene queste azioni possano inizialmente sembrare restrittive, è importante che diventino rapidamente parte di una routine consolidata, fino a essere eseguite quasi senza pensarci.

Articolo precedente

Articoli Correlati

- Annuncio pubblicitario -
 

Articoli Recenti