mercoledì, Settembre 22, 2021
 

Perché non lanciare i propri integratori alimentari naturali?

Oltre ai prodotti del proprio marchio, B’Onaturis mette le proprie competenze nella formulazione, fabbricazione e packaging al servizio dei professionisti della salute sotto forma di prodotti senza marca. Intervista al direttore, David Willemin, in merito a questo servizio unico che consente a farmacisti e droghisti di lanciare i propri integratori alimentari naturali.

Vita: La sua azienda B’Onaturis elabora prodotti naturali dal 1995. Può parlarci dei vostri integratori alimentari che riscuotono un certo successo?

David Willemin: La nostra storia comincia nel 1995, agli inizi dell’epoca degli integratori alimentari naturali. Mio padre Pierre Willemin è stato un pioniere in quest’ambito. La nostra azienda non esisteva con il nome attuale, ma faceva parte della Drogheria Willemin a Delémont… In seguito abbiamo sviluppato questa attività e il marchio B’Onaturis per diventare un’azienda vera e propria. Nel 2021 abbiamo festeggiato i 10 anni della nostra società con l’inaugurazione del nostro nuovo stabilimento. Molto ecologico, l’edificio di 250 m2 supera i requisiti stabiliti per gli edifici agroalimentari, in particolare con un sistema di ricambio d’aria effettuato quindici volte all’ora, per gestire l’umidità, la temperatura, e la concentrazione di polveri sottili in sospensione. È qui, nel Canton Giura, che produciamo la nostra attuale gamma di 58 integratori alimentari naturali.

Vita: Oltre ai vostri marchi e gamme, mettete le vostre competenze nella formulazione, fabbricazione e packaging al servizio dei professionisti della salute sotto forma di prodotti senza marchio. Come funziona?

D.W.: La nostra principale attività è proporre integratori alimentari naturali. Nel nostro catalogo di prodotti standard, ciascuno può essere proposto con il nostro marchio o senza. Quest’ultima modalità consente di sfruttare i nostri prodotti, personalizzandone il packaging e la presentazione. Per attori che hanno un rapporto di fiducia con la propria clientela o i propri pazienti, questo servizio di prodotti senza marchio permette di fare un passo avanti nella fidelizzazione, proponendo prodotti di qualità riconosciuti e certificati con un packaging personalizzato al 100% con i “propri colori”.

Vita: Oltre a questi prodotti standard, è anche possibile sviluppare un nuovo prodotto con una nuova formulazione?

Assolutamente. Possediamo competenze in tutte le fasi dello sviluppo del prodotto: dall’idea di partenza fino al prodotto commercializzabile. Affianchiamo i nostri clienti dalla A alla Z per sviluppare una soluzione su misura. Mettiamo a loro disposizione, in maniera molto efficace e concreta, le nostre risorse umane e materiali per assicurare l’elaborazione della formula, le questioni regolamentari, la fabbricazione, la veste grafica, il packaging e anche la logistica.

David Willemin, direttore di B’Onaturis

Vita: Chi può lanciarsi in questa impresa? Quali sono le quantità minime per beneficiare dei vostri servizi di prodotti senza marchio?

D.W.: Tutti i professionisti della salute possono farlo, rapidamente, indipendentemente dalle loro dimensioni. Infatti, i nostri prodotti standard possono essere acquistati in piccole quantità e riconfigurati secondo il marchio del cliente, anche con un volume molto piccolo. Per una formulazione nuova e su misura, le quantità minime d’ordine dipendono dalla complessità del prodotto, come il numero di ingredienti o la formulazione galenica prevista. Infatti, un prodotto liquido, una compressa, una capsula oleosa o una polvere non impongono gli stessi requisiti di fabbricazione.

Vita: Chi sono i destinatari di questo servizio?

D.W.: Tanto singoli professionisti, come nutrizionisti, farmacisti o droghisti, che aziende più grandi, come gruppi di farmacie o dettaglianti alimentari. Siamo convinti che questo business si svilupperà molto in futuro.

Vita: Quali sono le tendenze attuali in questo settore? E quali i prodotti di punta che offrono un reale beneficio per la salute e che quindi attraggono i clienti?

D.W.: Negli ultimi due anni, oltre al tema onnipresente dell’immunità, la micronutrizione è molto di moda. Penso anche che le nozioni di performance e di resistenza allo stress siano sempre più presenti nelle esigenze dei clienti finali. Così come i “contraccolpi” di questa ricerca performativa: problemi di sonno, ansia o stanchezza cronica… Da parte nostra, abbiamo deciso di concentrarci il prossimo anno sul tema del cervello, che copre tutta una serie di aspetti fisiologici e psicologici essenziali e centrali. In termini di tecnologia industriale, svilupperemo le nostre competenze nella fabbricazione di prodotti liquidi (gocce, spray, ecc.), sia in termini di capacità di formulazione del prodotto che di messa a disposizione del pubblico in contenitori adeguati.

Vita: Qual è, secondo lei, il vantaggio di avere sede in Svizzera?

D.W.: Il nostro mercato è la Svizzera e per me la nozione di prossimità è essenziale. Non solo da un punto di vista geografico, ma anche culturale. Condividendo gli stessi valori e imperativi, comprendiamo i nostri clienti e le loro esigenze soprattutto in termini di qualità e tracciabilità.

Vita: Quali sono i piani di sviluppo di B’Onaturis per i prossimi anni? Qualche desiderio o sfida?

D.W.: Continuare a svolgere nel settore il nostro ruolo di attore vicino ai suoi clienti e attento alle loro esigenze. Il nostro obiettivo non è quello di crescere ad ogni costo, ma di cogliere le opportunità che ci permettano di sviluppare progetti interessanti in collaborazione con i nostri clienti.

Articoli Correlati

- Annuncio pubblicitario -
 

Articoli Recenti