giovedì, Settembre 29, 2022
 

Penuria di medicamenti per uso umano: un rapporto delinea alcune soluzioni di miglioramento

Le difficoltà di approvvigionamento di medicamenti per uso umano sono un fenomeno mondiale e la Svizzera non fa eccezione. Il 16 febbraio 2022, l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ha pubblicato un rapporto che propone alcune misure per migliorare la situazione. Facciamo chiarezza.

Le ragioni delle frequenti carenze di medicamenti sono diverse: penuria di principi attivi, interruzioni di produzione, problemi tecnici e di distribuzione, o ancora problematiche inerenti la qualità del prodotto. Secondo KPMG, le cause di queste carenze derivano da leggi economiche dalle quali la Svizzera non può affrancarsi da sola.

Leve d’azione

Il nuovo rapporto stilato dall’UFSP, in collaborazione con l’Ufficio federale per l’approvvigionamento economico del paese (UFAE), Swissmedic e la Farmacia dell’esercito, sottolinea come la Confederazione abbia bisogno di dotarsi di una migliore banca dati inerente le carenze di medicamenti e il loro contesto. In Svizzera, i farmaci che agiscono sul sistema nervoso (analgesici, antidepressivi, antiepilettici) sono i più colpiti. Inoltre, i diversi ruoli degli attori coinvolti devono essere chiariti meglio al fine di garantire un approvvigionamento sicuro.

A livello nazionale, l’UFSP propone di definire nuove misure in diversi campi d’azione: incentivi per i produttori, un accesso semplificato al mercato dei medicamenti salvavita a un prezzo interessante e un miglioramento delle scorte di farmaci. Infine, in caso di carenze acute, la Confederazione potrebbe acquistare o produrre essa stessa medicinali salvavita.

Il rapporto raccomanda alla Svizzera di «coltivare i suoi contatti internazionali» nonché di promuovere la R&S e la produzione di vaccini in patria. Entro la fine del 2022, il Dipartimento federale dell’interno (DFI) e il Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR) presenteranno al Consiglio federale proposte concrete sulle misure da adottare.

Articoli Correlati

- Annuncio pubblicitario -
 

Articoli Recenti