lunedì, Maggio 23, 2022
 

L’aromaterapia, il mondo affascinante degli oli essenziali

Scomponiamo la parola «aromaterapia»: la prima parte richiama sentori gradevoli, la seconda, un approccio medico. Non si tratta quindi di solo piacere. Passiamo alle faccende serie!

Un po’ di storia

Anche se tracce di distillazione ed estrazione risalenti a diversi millenni fa sono riscontrabili sia in Cina che in India, l’Egitto è oggi considerato la vera «culla» degli oli essenziali.

Verso la fine del XIX secolofu scientificamente dimostrata la facoltà degli oli essenziali di neutralizzare i batteri. Tuttavia la moderna aromaterapia nasce nel 1928, quando il chimico René-Maurice Gattefossé utilizza il termine per la prima volta. La leggenda narra che nel 1910 Gattefossé, soffrendo di gravi ustioni alle mani che i farmaci tradizionali non erano riusciti a curare, ricorse con successo all’olio essenziale di lavanda.

Gli oli essenziali, strumenti… essenziali dell’aromaterapia, vengono estratti principalmente tramite distillazione in corrente di vapore, spremitura a freddo, macerazione o estrazione con CO2. Per i fiori che non tollerano bene il calore, come viole e gelsomini, si ricorre anche alla tecnica dell’enfleurage. Il loro prezzo relativamente elevato è giustificato, tra l’altro, dalla quantità di piante necessarie per produrli. Per esempio, per un litro di olio essenziale, occorrono 3 tonnellate di petali di rosa, 100 kg di sommità fiorite di lavanda o 7 kg di chiodi di garofano!

Molteplici proprietà

Gli oli essenziali possiedono molteplici proprietà: antinfettive, cicatrizzanti, antinfiammatorie, antireumatiche, immunostimolanti, rilassanti, ecc. Molti di essi, infatti, contengono numerose molecole che conferiscono loro svariate facoltà. L’olio essenziale di lavanda, cicatrizzante, antisettico, ansiolitico e decontratturante al contempo, ne è un chiaro esempio.

Queste preziose sostanze vengono raramente utilizzate pure. Possono essere ingerite, applicate su cute o mucose, disciolte nell’acqua della vasca da bagno, inalate o diffuse nell’aria. Inoltre possono essere diluite o incorporate a vari supporti: compresse neutre, olio da massaggi, cosmetici, nebulizzatori, ecc.

Anche se sono sostanze naturali, l’uso degli oli essenziali non è banale, e la preparazione di prodotti che li contengono richiede conoscenze molto specializzate. Del resto, i consigli dei professionisti della salute, come i farmacisti, sono assolutamente indispensabili per un utilizzo efficace e sicuro.

Articoli Correlati

- Annuncio pubblicitario -
 

Articoli Recenti