martedì, Novembre 30, 2021
 

Come la digestione, anche la prevenzione inizia dalla bocca

L’importanza di una flora intestinale sana è ormai chiaramente assodata. Meno noto, ma non per questo meno importante, è il ruolo svolto dalla flora del cavo orale nel preservare la nostra salute.

Una banale infezione virale della sfera ORL, come un raffreddore o una faringite, può evolvere in una sovrainfezione batterica tale da richiedere un’antibioticoterapia. Una flora orale sana contiene un batterio probiotico, lo Streptococcus salivarius K12, in quantità sufficiente ad inibire la proliferazione di numerosi ceppi patogeni, sia batteric Una flora orale sana contiene un batterio probiotico, lo Streptococcus salivarius i che virali, responsabili per esempio dell’angina streptococcica o dell’otite media. Si è riscontrato che lo Streptococcus salivarius K12 agisce producendo dei peptidi che esplicano naturalmente un’azione antibiotica. Purtroppo, secondo alcune stime recenti, solo il 2% della popolazione gode di questa protezione.

Si può agire favorevolmente sulla flora orale lasciando sciogliere quotidianamente in bocca una compressa contenente una quantità ottimale di Streptococcus salivarius .K12, pari ad oltre un miliardo di batteri per unità di prodotto.

Prevenzione e terapia di supporto nella sfera ORL

Le compresse da sciogliere in bocca ricche di Streptococcus salivarius .K12 sono utili

  • alle persone, bambini o adulti, soggette alle infezioni ORL, in particolare all’angina streptococcica o all’otite media. In tal caso, vanno assunte quotidianamente, durante i mesi invernali, da ottobre a marzo,
  • non appena compare il mal di gola, per un periodo di 7-10 giorni,
  • oppure dopo un’antibioticoterapia, per almeno due settimane, per ripristinare la flora del cavo orale.

Articoli Correlati

- Annuncio pubblicitario -
 

Articoli Recenti